Combattere le rughe con le creme naturali

Combattere le rughe con le creme naturali

Le creme antirughe naturali sono soluzioni sempre più diffuse nel settore della cosmesi, e stanno conoscendo un successo sempre maggiore in un contesto in cui tutto quello che è artificiale o sintetico non viene visto – a ragione o a torto – di buon occhio.

Ricordando che le rughe sono semplicemente la conseguenza naturale e inevitabile dell’invecchiamento della pelle, e che in quanto tali possono essere combattute cercando di rassodare la cute e di conferirle nuovamente l’elasticità di un tempo, le creme antirughe naturali hanno, appunto, lo scopo di lottare contro la comparsa delle linee di espressione e dei segni del tempo.

Tali prodotti nella maggior parte dei casi contengono il retinolo, vale a dire la vitamina A: la sua azione, secondo diversi studi, sarebbe paragonabile a quella della tretinoina, una sostanza presente nei farmaci topici che vengono usati per il trattamento di foto-invecchiamento. La vitamina A, in combinazione con gli oli idratanti, è alla base di creme antirughe naturali efficaci e decisamente gradevoli. Prima di procedere alla loro applicazione, è necessario pulire le zone da trattare – il collo e il viso – con dell’acqua fresca, per poi stendere un prodotto detergente per il volto. Quindi, dopo avere sciacquato nuovamente, la pelle va asciugata tamponandola con un panno pulito. Chi desidera aprire i poli della pelle e pulire ulteriormente la faccia può ricorrere anche a un bagno di vapore. In generale, gli ingredienti che possono essere presenti nelle creme antirughe naturali sono di vario genere, dal melograno al burro di karitè, dalla cera d’api alla banana, dall’olio di avocado alla carota, dal succo di mela all’albume d’uovo.

Tra i nutrienti più importanti da ricercare ci sono la già citata vitamina A e la vitamina E. Altri ingredienti che garantiscono un effetto benefico sono la mirra, il burro di cacao, la curcuma, l’olio di cocco, il gelsomino, l’olio di lavanda, le alghe, l’olio di nocciola, il miele, la salvia, l’uva e il cetriolo.


[fbcomments]